Accademia Italiana della Cucina

l' Accademia della cucina italiana, e' da considerare un organizzazione che non ha nesssun scopo commerciale, ma un organizzazione che si occupa unicamente della promozione e' la protezione della cucina italiana, sia in Italia cheall'estero,non e' possibile iscriversi nella sua guida, ma e' l 'accademia stessa che dopo aver visitato con i suoi accademici i ristoranti scelti, vengono a sua volta iscritti, se idonei nella propia guida .

L'accademia e' stata fondata il 29 luglio 1953 dal signorOrio vergani,in collaborazione con un gruppo di giornalisti, scrittori, ed editori, dall' agosto 2003 riconosciuta come istituzione culturale della republica italiana.

Attivita' di una delegazione

Ogni anno fra settembre e giugno vengono organizzatealmeno una volta ogni due mesi, delle sedute dove gli accademici di una delegazione,scelgono i ristoranti che loro intendono visitare ed esaminare, una volta scelto il posto la delegazione si presenta con un certo numero di accademici, nel posto da esaminare, questo consiste di una o due visite nel ristorante .L' accademia ed i suoi membri altamente qualificati ,debbono a sua volta esaminare e giudicare tutto quello che il ristorante offre a loro durante la visita, qualita' dei prodotti, qualita' del servizio, rapporto qualita'prodotti e prezzi, e tutto cio' che deve avere un buon ristorante, che intende essere inserito nella GUIDA RISTORANTI D'ITALIA

Solo se il ristorante esaminato prova di avere tutti i meritied i requisitiriguardo di quello che la delegazione esige, allora in questo caso la delegazione presenta il ristorante esaminato al segretariato che ha sede a Milano, e quest' ultimo viene inserito nella sua GUIDA AI RISTORANTI D'ITALIA.